Ferri da stiro: con caldaia o senza?

Il ferro da stiro rappresenta un ausilio di non poco conto per le faccende domestiche di ogni giorno. Proprio per questo motivo, quando si tratta di sceglierne uno, occorre fare molta attenzione per spendere in maniera oculata i propri soldi. In particolare, occorre cercare di capire sulla base delle proprie particolari esigenze se sia meglio adottare un ferro da stiro con caldaia o senza.

I fattori da valutare in sede di scelta

Ferro da stiro con caldaia o senza? Si tratta di due tipologie in grado di mettere in evidenza vantaggi e svantaggi ben precisi, da tenere in considerazione e, soprattutto, rapportare alle necessità di partenza.
Per quanto concerne i ferri da stiro con caldaia, sono in grado di assicurare vantaggi come una maggiore potenza e autonomia, rivelandosi quindi più adatti nel caso in cui i panni da stirare siano molti. Sull’altro piatto della bilancia occorre invece mettere un prezzo più consistente e il maggiore ingombro, un difetto che può risaltare soprattutto nelle abitazioni piccole.
Il ferro da stiro senza caldaia, a sua volta, si rivela del tutto speculare al precedente, con il minor costo e ingombro tra i pregi e la minore potenza ed autonomia tra i difetti.
E’ del tutto logico, quindi, come all’atto della scelta occorra prendere in considerazione la propria personale posizione. Una famiglia composta da quattro o più persone avrà con ogni probabilità bisogno di un ferro da stiro con caldaia, al contrario di una giovane coppia senza figli o di chi invece viva da solo.

Non si tratta solo di prezzo

Se si prova a dare uno sguardo ai prezzi, si può notare come essi possano variare molto. Per un ferro senza caldaia il costo può limitarsi sotto i cento euro, una soglia che viene invece facilmente sforata dai modelli con caldaia, soprattutto quelli più evoluti tecnologicamente e appartenenti ad un brand di rilievo. A fare la differenza sono in effetti le prestazioni, che nel caso dei modelli senza caldaia possono essere zavorrate dalla mancanza di vapore adeguato e da tempi più lunghi in fase di riscaldamento, oltre che da una autonomia limitata che può costringere a rabboccare nuovamente l’attrezzo.
Naturalmente per fare queste valutazioni occorre anche conoscere più da vicino, anche da un punto di vista tecnico questo prezioso elettrodomestico. Proprio per questo consigliamo senz’altro di navigare alle pagine di questo sito, che consente di farsi una idea più compiuta sulle proposte attualmente proposte dalle varie case.